INDIETRO

COMUNICATO STAMPA

BREAK POINT POETRY / CITTÀ POETICA 2019

L’Estate Romana di Roma Capitale ha, fra le proprie finalità, quello di rafforzare la partecipazione degli abitanti di Roma alla vita culturale urbana, tramite l’utilizzo delle arti e della cultura, in modo da accrescere il grado di benessere e felicità dei cittadini stessi. In tale senso il progetto BREAK POINT POETRY / CITTÀ POETICA, a cura di Patrizia Chianese, organizzato dall’Associazione Culturale Roma Centro Mostre per il terzo anno consecutivo, s’inserisce perfettamente in tale contesto.

L’iniziativa fa parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

BREAK POINT POETRY / CITTÀ POETICA identifica nella poesia e nella parola poetica urbana la possibilità di mettere in primo piano l’uomo o meglio la persona, senza distinzioni di sesso, nazionalità, religione, ecc. La persona, quindi, poeta e creatore di poesia e parole poetiche urbane, che diventerà il divulgatore stesso delle sue creazioni, leggendole e diffondendole appunto fra la gente, in modo quindi da inserire direttamente la poesia urbana contemporanea della città, nella città stessa.

Il progetto prende avvio con un contest poetico attivo dal 1° luglio al 30 agosto con, a settembre, reading nel Giardino di Largo Alessandrina Ravizza e alla Casa Circondariale di Regina Coeli, dove sarà realizzato, durante l’estate, un laboratorio di poesia fra gli stessi detenuti. Tutte le poesie inviate saranno pubblicate sul sito www.erreciemme.net.

Poeti e creatori in ambito della poesia e del linguaggio poetico urbano sono, così, invitati a partecipare gratuitamente al contest lanciato dal sito e dalla pagina facebook di Roma Centro Mostre, inviando una loro poesia o verso poetico (e-mail: bpp.cittapoetica@erreciemme.net, scadenza 30 agosto 2019, solo maggiorenni), per poi portare in diretta la poesia all’aperto, nei parchi e giardini pubblici di Roma. Per il 2019 appuntamento nel Giardino di Largo Alessandrina Ravizza, sabato 14 settembre, ore 17,00-19,00.

Organizzata anche una postazione poetica a numero chiuso (max 100 persone su prenotazione) all’interno della Casa Circondariale di Regina Coeli, il “carcere” di Roma, fissata per giovedì 19 settembre 2019, ore 15,30-18,00. Un luogo anche questo atipico per quanto riguarda la creazione poetica, ma solo in apparenza, vista la grande diffusione proprio della scrittura poetica fra i detenuti. Una particolarità dell’espressione artistica evidentemente liberatoria e che trasformerà un luogo di pena, chiuso, in una CITTÀ POETICA aperta.

Il fine è ancora quello di costruire intorno alla parola una “struttura” più aperta e pubblica per darle un valore forte ed espressivo, emozionale e creativo, “punto di non ritorno” della poesia e parola poetica e creativa urbana di Roma. Perché oltre la parola, oggi, è sempre più importante mettere in primo piano la persona, anche al di là delle sofferenze che la persona stessa si pone e vive quotidianamente sulla propria pelle. Perché, come scrive Sylvia Plath, “Si paga / per vedere le mie cicatrici, si paga / per ascoltarmi il cuore / funziona eccome. / E si paga, si paga salato / per sentire una parola, per toccare, / per un goccio di sangue, / una ciocca di capelli, un brandello di veste”.

Nella nostra città, come in tante altre grandi metropoli mondiali, l’arte dell’espressione poetica, in tutte le sue forme e manifestazioni linguistiche, vive e convive con la difficile realtà quotidiana e BREAK POINT POETRY ha quindi, come obiettivo principale, la creazione di un più ampio spazio di divulgazione della parola poetica, inserita in un contesto urbano, quello delle periferie e del carcere, dove è particolarmente importante divulgare e produrre arte.

I reading organizzati saranno documentati da una campagna fotografica del fotografo Gian Maria Mazzei e da riprese video che andranno ad implementare e documentare il materiale già presente sul sito di Roma Centro Mostre e sulla relativa pagina facebook e che saranno poi parte integrante della nuova pubblicazione che seguirà la realizzazione degli eventi annuali e del predetto video d’arte ROMA, LO STATO DELLA PAROLA #3.

Ufficio stampa

info@pc-communication.it
mobile +39 347.1006230

Sito realizzato da Rosida Todisco - Logo by R. Foschi & L.M. Patella -